Il Ritiro

Una settimana in Puglia per rinnovarsi e ristabilire un nuovo equilibrio interiore attraverso la pratica di asana, pranayama e meditazione e con trattamenti/massaggi.

Staremo nella splendida Rosa dei 4 Venti, una masseria del seicento ristrutturata in tutto il suo splendore.  Questa affascinante tenuta presenta un’architettura con soffitti a volta, piscina, e 16 ettari con bellissimi giardini per tranquille passeggiate nel verde e uno studio ideale per praticare Yoga.  Particolare cura è dedicata anche alla cucina, biologica, prevalentemente vegetariana, ma senza dimenticare i sapori della terra di Puglia. Il ritiro e’ aperto a tutti sia principianti che praticanti piu’ esperti.

Alloggio

La Rosa Dei 4 Venti e’ una struttura a conduzione familiare specializzata in ritiri Yoga.  La tenuta si trova su una collina a 450 metri sopra il livello del mare nella stupenda Valle d’Itriaed e’ situata a pochi chilometri da Martina Franca, splendido borgo bianco famoso per i trulli, da visitare al calar del sole come i vicini Albero Bello e Cisternino. Brindisi e’ l’areoporto piu’ vicino per i voli internazionali.

Insegnanti

Monica pratica Yoga da piu’ di 20 anni.  Con oltre 1000 ore di insegnamento e trainings in vari metodi Yoga tra cui Hatha, Ashtanga, Vinyasa Krama and Restorative, Monica si propone con un approccio eclettico ma fondato nel rispetto delle tradizioni a cui fa riferimento onorando la conoscenza profonda che e’ alla base di una pratica non puramente fisica.

Il suo stile unisce queste tradizioni in modo creativo offrendo attenzione alle necessita’ individuali e orientato a stabilire delle fondamenta forti per una pratica duratura.

Monica ritiene importante che l’applicazione dello Yoga risponda sempre alle esigenze individuali offrendo un approccio che e’ sia terapeutico che di rafforzamento e di crescita. La pratica fisica (asana) e’ proposta con attenzione a principi di allineamento fisico-strutturale ma anche energetico mantenendo chiari i rapporti tra movimento e capacita’ individuali. La pratica del respiro (pranayama) e’ utilizzata per favorire un’esperienza integrata della relazione corpo-mente, mentre i principi del Vinyasa krama guidano le classi in modo progressivo e bilanciato. La pratica diviene pertanto un’esplorazione di cio’ che siamo e di cio’ che possiamo divenire attraverso l’espressione personale.

Insegnante dei metodi Yoga Sivananda e Hatha, Katrina e’ anche una terapeuta con il dono di saper reintegrare il corpo alla sua essenza favorendo l’approfondimento delle sensazioni corporee durante il trattamento.  Durante il ritiro Katrina sara’ a disposizione per massaggi in una delle splendide sale della masseria.

Programma della Settimana

Giorno 1: Attentione - Pratica di sensibilizzazione al nostro stato fisico e mentale mirata a stabilire la coscienza del momento presente.  Essere presenti e’ alla base della pratica Yogica e ci guidera’ durante tutto il ritiro.

Giorno 2: Lasciar andare - Iniziamo il processo di lasciar cadere le vecchie nozioni ed idee che guidano la nostra pratica e la nostra vita, spostandoci da cio’ che e’ familiare ed eliminando la resistenza verso cio’ che non lo e’.

Giorno 3: Stabilizzare - Con maggiore spazio interiore, possiamo ora creare le basi e orientarci verso il nuovo con curiosita’, maggiore forza ed un equilibrato senso di stabilita’.

Giorno 4: Transizione - E’ piu facile fluire e affrontare cio’ che non si conosce quando si muove da una base solida.  I nostri sforzi sono cosisostenuti da una forza radicata profondamente nel nostro centro.

Giorno 5: Aprirsi - Stabilita’ e chiarezza ci sostengono permettendoci non solo di accogliere, ma anche incoraggiare i cambiamenti con un’intenzione che nasce dalla saggezza del cuore.


Giorno 6: Ricevere - Senza aspettative e con fiducia siamo ora in grado di ricevere, ma anche lasciar andare cio’ che la vita ci offre in continuo fluire, rimanendo presenti e tornando al nostro centro nel reciproco scambio tra forza e stabilita’.

 

Prenotare :   http://www.samacitta.com

 

 

Workshop residenziale nella meravigliosa Isola della Maddalena, per conoscere, attraverso archetipi olfattivi, la riscoperta dei Miti legati al principio dell'eterno femminino.

Sarà il primo di 3 incontri dedicati alfemminile interiore: gli aspetti legati all'intuito alla ricettività, alla parte lunare e all'oscurità della notte, nelle filosofie orientali denominato anche Yin, in quelle occidentali si identifica con l’anima junghiana, la parte femminile inconscia nell’uomo.

Attraverso la filosofia della Medicina Tradizionale Cinese, si cercherà di dare una nuova prospettiva per una lettura simbolica di alcune disarmonie che coinvolgono la loggia Acqua e Legno, connesse energeticamente e rispettivamente con gli organi sessuali e il fegato, quest'ultimo direttamente collegato nella donna al menarca.

Le attività pratiche legate alle asana Yoga saranno interamente dedicate all'ascolto di posizioni che andranno lavorare sul femminile.

Acque turchesi, rocce granitiche depositarie di antichi misteri e calette isolate, saranno lo scenario del seminario. Immersi, nella Bellezza, tra i sentori freschi e balsamici del pino marittimo e del ginepro, ci addentreremo fino a giungere al profumo erbaceo e dolce del mirto, pianta sacra alla Dea Afrodite, chiamata anche la dea odorosa.

Immersi e completamente avvolti da effluvi odorosi, ci sarà ampio spazio per la pratica del pranayama, per incrementare l'energia vitale e godere appieno dei benefici salutari, che il mare, culla della vita, porta con se.

Non mancheremo di affrontare il tema della discussa, contestata, amata e odiata Maria Maddalena, a cui l'Isola ha dato il suo nome e dedicato una chiesa.

Il potere evocativo delle essenze ci trasporterà nelle vicende amorose, nelle passioni e nelle vendette delle antiche divinità, che da sempre sono metafora dell'animo umano.

Verranno illustrati gli impieghi degli essenziali, potenti doni della Natura offerti per il benessere dell'uomo. L'alt concentrazione di principi attivi li rendono preziosi alleati del respiro e del benessere di tutto l'organismo, e ancora più efficaci nella loro impalpabilità, capaci di agire sui piani più sottili, sondando l'inconscio, trasformando emozioni, calmando i pensieri.

L'olfatto è il senso più misterioso e arcaico, strettamente connesso alla parte più istintiva dell'uomo, l’unico senso che non può essere eluso volontariamente, in quanto direttamente connesso, attraverso il respiro, all’organo stesso che consente la vita.

Attraverso l’olfatto si comunica direttamente con l’ipotalamo, sede degli istinti, il sistema limbico sede dell’emozioni e ippocampo sede delle memorie, quando annuso qualcosa ne scaturisce un mondo.

TERMINE ISCRIZIONI 30 APRILE NUMERO MASSIMO DI PERSONE 14

SU DISPONIBILITA' DELL'ALBERGO

Maggiori informazioni sul sito: https://colombigaia.wixsite.com/colombigaia/events-1/il-femminile-ritrovato